Bologna in Lettere 2016 – Francesca Lolli

“La vita è colpa dell’arte” (Pierre Restany)

DONT CALL ME BABY_Self portrait_F.Lolli_MUA G.Riccardizi

Tutta la mia ricerca si può racchiudere in un’unica parola: urgenza. È l’urgenza che porta alla comunicazione, ed i mezzi che ho scelto per fare ciò sono quelli a me più congeniali: il corpo e il video. Attraverso di essi cerco di essere veicolo di emozioni, cerco di sublimare la mia visione della vita e del mondo che mi circonda e molto spesso possiede. L’obiettivo principale della mia ricerca è quello di ricevere ed elaborare il ‘qui e ora’, di parlare del presente e di poterlo trasporre cercando di renderlo universale. Vorrei che il mio corpo (dal vivo o passando attraverso l’obiettivo) fosse un mezzo pulsante e ricettivo dei mali (e beni) dell’epoca nella quale mi è dato vivere. (Francesca Lolli)

Just Want To Be a WoMan-Frame from video performance3-Francesca Lolli-2014.jpg

Freedom of speech_Pic by Massimo Palmieri_MUA Giulia Riccardizi Dove Sei Stato - Still from video.2 - Francesca Lolli I-Dentity, Francesca Lolli

Francesca Lolli, nata a Perugia si trasferisce a Milano nel 1998 dopo un breve periodo di studi  in filosofia…

View original post 540 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...