Giorgia Meriggi – Riparare il viola. Marco Saya Edizioni.

.meriggi

*

Filomena, nera siepe di bosso,
e l’amareno che non fioriva mai
come il tuo basso ventre. Sul filo
di rame accordati a un sorso o niente.
Come se fosse ieri, sulla sposa
pesano le dita, non confermano;
sul collo disfa il boccolo, l’anello
resta inamidato.

*

E che animale sarai questa notte
Marta, priva di crisantemi calzi
anime di caprioli e fortuite
identità. Se per un crepacuore
o un dialogo col chierico del nulla
ti arrendi alle vocali tronfie, ridi
e pretendi, che ti fai sfatare, e vai
serissima della tua nudità.

*

Ma come dire a mio figlio che ho strappato
l’albero motore, lui dice che sono
di paglia, non sa del mio nome segreto
che inizia per N e non miete, non taglia.

Mio figlio dice, e non sa niente.

Non sa di cavalli stremati, e sindacati
da camera ardente, ma come fare a dire
a mio figlio che sto finendo, che ho la gola
di carta di riso, basta un niente, un capello,
un nome, e si taglia.

Giorgia Meriggi – Riparare il viola, Marco Saya Edizioni.

http://www.marcosayaedizioni.net/riparare-il-viola

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...