Inedito

Sono costretta a lasciare i miei padri 
distesi sui prati, semi di fiori orfani
nei becchi di cagne dal fiato grosso

sono costretta a guardarli mentre bevono
inchiostro da mammelle in secca
vacche sacre agli occhi di dio

li guardo sulla porta della casa rossa
ridono del mio bambino imperfetto
polline amaro delle loro bocche.

Sonia Lambertini


Annunci